Tecna - R&D Diagnostics - Biotechnology | Food safety in your hands
IT | EN

 

FAQ

Cerca una frase o una parola

 

Posso avere maggiori informazioni sulle performance dei kit Tecna?

Contattando l'assistenza tecnica all'indirizzo servizioclienti@tecnalab.com, oppure interfacciandosi con il proprio agente di zona, è  possibile richiedere la Scheda Prestazioni. Disponibile per i principali kit Tecna, è un documento che raccoglie e descrive le performance del kit ottenute nell'ambito della validazione Tecna, ma anche i risultati conseguiti nella partecipazione a proficiency test. Il documento può essere particolarmente utile per l'accreditamento del kit, ma anche per confrontare l'esito della propria validazione interna con le evidenze raccolte da noi produttori. 

 

Qual è la vita minima di un kit ELISA garantita?

Ogni kit ELISA ha una propria shelf-life variabile da alcuni mesi a qualche anno. I kit Tecna vengono spediti ai clienti solo se con almeno tre mesi di durata residua.

 

Perché i kit ELISA Tecna viaggiano a temperatura ambiente (in assenza di siberini)?

La stabilità dei nostri kit è stata accuratamente studiata con prove sperimentali che simulano le condizioni di trasporto nazionale ed internazionale, prendendo in considerazione anche temperature e durata di trasporto superiori alle condizioni normali.

 

C'è differenza tra un lotto e l'altro di ogni kit?

No, ogni lotto deve avere performance paragonabili al lotto precedente e al lotto successivo.

 

C'è un errore quando in un kit trovo delle componenti di lotti diversi?

Il lotto è quel numero di 5 cifre riportato sulle etichette apposte sulla scatola del kit. All'interno della scatola ogni componente ha il proprio numero di lotto riportato su ciascuna etichetta. Ciò non è uno sbaglio e, per ogni lotto di kit, tutte le componenti sono perfettamente omogenee. In altre parole non è possibile che, acquistando più scatole dello stesso lotto di kit, all'interno si trovino reagenti di lotti differenti.
Possono a volte essere presenti, in scatole dello stesso lotto, lotti diversi di materiali che non hanno alcuna influenza sulla qualità dei risultati (tampone di lavaggio, tamponi di diluizione, soluzione d'arresto).

 

All’interno dei kit Tecna, è presente il certificato di conformità?

Sì, il documento è lotto-specifico ed è presente in ogni scatola.

 

È possibile ridurre il numero di pozzetti impiegati in ciascuna seduta analitica lavorando in singolo o omettendo alcuni degli standard forniti?

I kit Tecna sono stati validati lavorando in duplicato (linea Celer ® e B ZERO escluse) e con tutti i componenti forniti nel kit. Allo scopo di ottenere risultati paragonabili, si consiglia di operare in condizioni analoghe.

 

È possibile impiegare lo stesso lettore di strip o di micropiastre per tutti i tipi di ELISA?

Sì, indipendentemente dal produttore di kit. Il formato dei pozzetti e delle piastre è standard ed universalmente utilizzato. Il filtro ottico è sostituibile a seconda della lunghezza d'onda necessaria. Per i kit Tecna il filtro necessario prevede una lunghezza d'onda di 450 nm.

 

Come posso verificare la funzionalità e l'affidabilità di un vecchio lettore per saggi ELISA?

Come tutti gli strumenti, anche i lettori ELISA necessitano di una certa manutenzione ordinaria e di essere controllati, sia che non vengano utilizzati per lunghi periodi che in caso di impiego giornaliero. Oltre all'assistenza che può fornire il produttore di ogni strumento di lettura, Tecna mette a disposizione un metodo economico per controllare rapidamente la conformità delle letture: si tratta di un kit per il monitoraggio mensile della calibrazione, linearità e riproducibilità dei lettori per micropiastre e strip ELISA (disponibile cod. LT-01).

 

È necessario un particolare software per l'elaborazione dei dati ELISA?

No, tutti i lettori ELISA forniscono il valore di assorbanza per ogni pozzetto impiegato nel test necessario per calcolare i risultati secondo quanto indicato nel libretto d'istruzioni di ciascun kit ELISA. Per i kit Tecna sono disponibili gratuitamente sul nostro sito i fogli di calcolo per l’elaborazione dei risultati.

 

Come posso allestire un laboratorio di autocontrollo in azienda, se non ho nessuna esperienza analitica?

Implementare uno spazio adatto a semplici controlli analitici richiede un piccolo investimento una tantum in piccola strumentazione e accessoristica da laboratorio e una formazione dedicata. La zona adibita a laboratorio deve essere sufficientemente pulita e includere, almeno, un frigorifero, un bancone d'appoggio, una bilancia, dei contenitori puliti oppure usa-e-getta, un lettore per kit ELISA o lateral flow, un computer. La lista completa dei materiali necessari può essere redatta direttamente dai nostri esperti, che vi aiuteranno ad identificare ciò che vi occorre e a reperirlo al miglior prezzo. Per quanto riguarda la formazione, il personale Tecna ha una vasta esperienza di training, organizza corsi ELISA base ed avanzati in azienda ma anche interventi di "start up", ovvero di avvio, personalizzati sull'esigenza di chi ci contatta e dedicati esclusivamente al singolo cliente. Per infomazioni potete contattare il vostro agente di zona oppure l'assistenza tecnica all'indirizzo servizioclienti@tecnalab.com.